logotype

Rischi e prevenzione per Fido e Micia in diverse aree geografiche

Da http://www.infolav.org/

Indipendentemente dalla meta (Italia o estero), laddove le vaccinazioni non siano esplicitamente obbligatorie, è comunque importante proteggere il cane o il gatto dalla potenziale aggressione di agenti patogeni nuovi presenti in zone geografiche diverse.

In caso la vostra meta di viaggio sia l’Italia, è giusto sapere che in alcune zone esiste il rischio per il vostro animale di contrarre alcune malattie; queste si differenziano a seconda delle aeree geografiche.

Sardegna e in tutte le zone in cui sia diffusa la pastorizia:

Malattie, o fattori da temere: Echinococco, particolare tipo di tenia. E’ un parassita piccolissimo (i vermi adulti raggiungono la lunghezza massima di soli 6mm), che si stabilizza nell’intestino diffuso tra i cani da pastore che vivono a contatto con le pecore. I segmenti contenenti le uova vengono depositati con le feci dell’ospite primario e contaminano di solito i terreni da pascolo. Le larve penetrano nell’intestino dell’ospite secondario ed entrano nel circolo portale, di solito restano intrappolate nei letti capillari epatici (70%), ma alcune passano nei polmoni (20%) ed alcune nel cervello e nei muscoli. Le larve si sviluppano nei cisticerchi ( cisti idatidee) all’interno dei tessuti; le cisti non hanno limiti nella loro dimensioni e se si rompono possono creare nuovi siti di infezione. Il ciclo usuale coinvolge i cani e le pecore. Qualsiasi animale a sangue caldo, uomo compreso, può comportarsi da ospite secondario. ( I problemi più seri esistono nei paesi con allevamento di pecore su larga scala – Australia). La malattia viene trasmessa ai cani quando questi mangiano frattaglie crude di pecore contenenti cisti idatidee. Esistono farmaci appropriati.
Come si contrae: Il cane contrae questo parassita unicamente cibandosi di carni di ovini o bovini infestati.
Sintomi: perlopiù non dà alcun sintomo.
Precauzioni: Nutrire il cane esclusivamente con carni cotte ed evitare che rovisti nelle pattumiere. In ogni caso al ritorno dalle vacanze, per eliminare ogni dubbio, basterà far analizzare le feci.

Bacino Mediterraneo:

(Sardegna, Argentario, Isola d’Elba, Sicilia ed altre regioni del Sud)
Malattie, o fattori da temere: Pappatacio (flebotomo) causa della leishmaniosi. Piccolo insetto simile alla zanzara. La femmina di questo pericoloso animaletto è ematofoga, cioè si nutre del sangue di molti mammiferi, tra i quali anche il cane. Con il suo morso può trasmette un protozoo che causa una grave malattia: la leishmaniosi.
Come si contrae: attraverso la puntura del pappatacio
Sintomi: I sintomi sono molto vari in quanto la malattia può esse organi o cutanea per cui a volte è difficile fornire subito la diagnosi esatta. I SINTOMI DELLA MALATTIA ORGANICA sono: aumento di tutti i linfonodi, alternanza di stanchezza e buona forma fisica, uremia ed anemia, degradazione fisica –aspetto di vecchio, sete intensa, talvolta diarrea sanguinolenta; I SINTOMI DELLA MALATTIA CUTANEA sono: forfora –soprattutto testa, ispessimento ed ulcerazioni della pelle, dimagrimento irreversibile, aumento di volume della milza e di linfonodi, crescita sconsiderata delle unghie, ulcerazioni occhi –naso- orecchie- bocca, otiti ribelli.
Precauzioni: Contro questa malattia non esiste alcun vaccino in quanto malattia protozoaria, ma si possono prendere alcune precauzioni ed usare alcuni antiparassitari da distribuire sul pelo per evitare che il pappatacio venga a contatto con il nostro cane. E’ buona norma in ogni caso, se ci si trova in zone particolarmente a rischio, non farlo dormire all’aperto, in quanto l’attività del pappatacio è prevalentemente notturna.

Pianura Padana:

Malattie o fattori da temere: Filariosi cardiopolmonare, malattia parassita molto diffusa e pericolosa.
Come si contrae: Veicolo di tale parassita è un insetto che da un animale all’altro inietta le larve del parassita. Una volta immessa nel corpo del cane, la larva diventa adulta e si localizza nel cuore e nelle arterie polmonari.
Sintomi: Disturbo alle contrazioni cardiache, il cane si stanca facilmente e tossisce frequentemente. Con il progredire della malattia viene compromessa la capacità del cuore di regolare la circolazione sanguigna.
Precauzioni: Fortunatamente è possibile prevenire questa temibile malattia somministrando al cane delle compresse che impediscono alla larva di diventare adulta.

Arco alpino, oltr’alpe, o qualsiasi paese straniero:

Malattie o fattori da temere: Rabbia. Infezione virale che può colpire tutti i mammiferi e che porta alla morte per paralisi. Il virus agisce sul sistema nervoso centrale, si osserva spesso una inversione nel carattere , da calmo ad aggressivo e viceversa. Ci sono due forme: la RABBIA MUTA che comincia con la paralisi della mascella e della glottide per generalizzarsi rapidamente; la RABBIA FURIOSA con iperaggresività, paura, rifiuto del cibo per divorare oggetti, rifiuto di bere e bava abbondante, abbaiamento particolare, grido rabbico o grido rauco bitonale, convulsioni quindi paralisi.
Come si contrae: Si trasmette da un animale all’altro mediante la saliva, attraverso il morso di un animale infetto.
Sintomi: Difficoltà a deglutire, bava, desiderio di aggredire qualunque essere vivente si trovi nelle vicinanze, vagabondaggio senza meta.
Precauzioni: Vaccino (in molti casi obbligatorio).

In questo sito utilizziamo dei cookies per rendere la navigazione più piacevole per i nostri utenti.

Il sito consente anche l'invio di cookies di profilazione (di terze parti) per l'inoltro di statistiche d'accesso. Cliccando sul link "Maggiori informazioni", puoi trovare le indicazioni per disattivare l’installazione dei cookies, ma in tal caso il sito potrebbe non funzionare correttamente. Premendo il pulsante "Approvo" o continuando a navigare in questo sito acconsenti alla nostra Policy.